Category Archives: Tecnologia

Obbligo di gare elettroniche: la nota dell’ANCI

La guida dell'ANCI sulle conseguenze pratiche dell'obbligo del 18 ottobre 2018 su comunicazioni e gare elettroniche

Il procedimento amministrativo non può essere solo informatico

Nuove regole per i documenti informatici

Il Tar Lazio sull'impossibilità di delegare ad un algoritmo o ad un software l'attività amministrativa: il procedimento amministrativo esige l'elemento umano

Pubblicazione sul sito dell’amministrazione e termini per impugnare

La bozza della dichiarazione dei diritti internet ad opera della commissione della camera dei deputati

La pubblicazione di un atto sul sito web di una PA produce effetti di conoscenza legale, e quindi decorrenza dei termini di impugnazione, in casi tassativi

Il responsabile della transizione digitale: la circolare del Ministero

La Circolare n. 3 2018 del Ministero della Pubblica Amministrazione sul Responsabile per la transizione digitale - art. 17 del Codice dell’amministrazione digitale

Gare telematiche, soccorso istruttorio per i file con formato errato

Il soccorso istruttorio nel caso di gara telematica: le irregolarità nel formato dei documenti di partecipazione possono (e devono) essere regolarizzate

Problemi tecnici del MEPA, peggio per il concorrente ritardatario

Chi prende parte a una gara MEPA deve attivarsi per tempo, per prevenire inconvenienti che impediscano la tempestiva proposizione dell’offerta

Invio di una domanda via PEC, in mancanza della firma sulla domanda e sul documento.

La mancata sottoscrizione del documento di identità non inficia la validità della domanda o dell’istanza, se questa viene mandata via PEC, se la domanda è sottoscritta, e se vi è incluso il documento. La Pec, da sola, è sufficiente da

Cloud Computing, cos’è, a cosa serve, quali i rischi per la P.A.

Approfondimento sullo spinoso problema dell’utilizzo del Cloud nella Pubblica Amministrazione, a cura di Carmelo Giurdanella e Alice Castrogiovanni

Internet: addio alla “net neutrality”.

Negli Stati Uniti è stato approvato un regolamento che sancisce la fine della “net neutrality” (neutralità della rete). In tal modo i fornitori di accesso a Internet, ossia i c.d. “provider”, non avranno l’obbligo della neutralità, potendo dare prevalenza ad un contenuto su

Al via il secondo evento formativo: Pubblica Amministrazione Digitale

Cesda s.r.l., avvalendosi della direzione scientifica dello Studio Legale Giurdanella & Partners,ha inaugurato una nuova stagione di eventi formativi in tutte le principali città italiane. Il primo dei corsi formativi in programma riguarda la materia degli appalti pubblici. Il secondo

Garante Privacy: no alla newsletter promozionale senza consenso

Il Garante Privacy con il documento n. 605 del 18 novembre 2015 ha sanzionato una società dichiarando illegittimo il trattamento di dati personali di utenti raccolti su diversi siti internet per le finalità di invio di comunicazioni promozionali (per conto proprio

Garante Privacy: decaduta l’autorizzazione al trasferimento dati personali in USA

Il Garante per la privacy, con il provvedimento del 22 ottobre 2015,  ha dichiarato decaduta l’autorizzazione con la quale si consentivano i trasferimenti di dati verso gli Stati Uniti sulla base del cosiddetto accordo “Safe Harbor”. Per poter trasferire dati oltreoceano,

CGUE: gli USA non garantiscono la privacy dei dati personali

La Corte di Giustizia Europea con la sentenza del 6 ottobre 2015 nella causa C-362/14, ha  dichiarato invalida la decisione della Commissione UE che attesta che gli Stati Uniti garantiscono un adeguato livello di protezione dei dati personali trasferiti La

Internet delle cose, interviene il Garante Privacy

Il Garante per la protezione dei dati personali, con la decisione del 26 marzo 2015, ha deciso di avviare una consultazione pubblica, sul tema “Internet delle cose”, con l’obiettivo di valutare il fenomeno nella sua complessità, ma soprattutto di definire

Albo pretorio on-line, prevale la trasparenza o la privacy?

Il Garante della privacy, con provvedimento n° 182 del 26 marzo 2015, ha posto ben in luce quali siano i limiti che avvincono il potere della pubblica amministrazione nel pubblicare documenti contenenti dati personali sull’albo pretorio on-line. Un siffatto potere,